Che cosa è il marketing di affiliazione

Che cosa è il Marketing di affiliazione

Se si prova a cercare una definizione per “marketing di affiliazione”, probabilmente se ne troveranno molte, aventi però tutte più o meno lo stesso significato. Il problema è che spesso il termine viene frainteso e si fa confusione. Essenzialmente il marketing di affiliazione (o affiliate marketing) non è altro che:

Un programma attraverso cui un commerciante propone a dei proprietari di siti web di inserire al loro interno dei banner pubblicitari che rimandano al suo sito

In cambio, il commerciante si offre di fornire una commissione ogni volta che, passando dal sito affiliato, viene effettuata una vendita dei suoi prodotti. Si tratta quindi di una cooperazione tra commerciante e sito web affiliato, anche se spesso se ne prendono in considerazione solo alcuni aspetti, come la vendita e la pubblicità, che sono solo una parte dell’intero processo.

Il marketing di affiliazione negli ultimi anni sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo, perché è un metodo economico per creare profitti e offre molti vantaggi sia al commerciante che all’affiliato. Se ben gestito, può portare a dei guadagni interessanti sul lungo termine, diventando addirittura un reddito a tempo pieno. Dalla collaborazione tra i due può nascere un business importante dalla quale entrambi possono trarre profitto. Tutto sta ovviamente a considerare bene alcuni aspetti, come ad esempio come ottenere più traffico o come diversificare la propria offerta per renderla più evidente.

Nel marketing di affiliazione sostanzialmente agiscono tre soggetti, ognuno con le proprie funzioni:

  • Il commerciante, ovvero chi possiede un sito web e vorrebbe trarre profitto dal marketing basato su prestazioni;
  • L’affiliato, cioè il proprietario di un sito web che ne promuove un altro attraverso un banner pubblicitario e riceve un compenso ogni qualvolta un suo visitatore clicca sul banner ed effettua un acquisto;
  • La rete di affiliati (o affiliate network), all’interno della quale collaborano i commercianti del gruppo (o Advertisers) e gli affliati (o Affiliates). Questa costituisce il marketplace all’interno del quale avvengono tutte le transazioni e fornisce quindi la tecnologia per raccogliere campagne e offerte. La rete gestisce insomma il corretto funzionamento delle transazioni e si preoccupa anche di pagare le commissioni agli affiliati.

Vediamo ora brevemente quali sono i compiti del commerciante e dell’affiliato e i vantaggi che questi derivano dall’affiliate marketing.

Commerciante

Un commerciante deve innanzitutto fare una ricerca per trovare i siti web che potrebbero essere interessati al programma di affiliazione, facendo attenzione che siano adatti a promuovere i propri prodotti. In questo è facilitato dal fatto che ha facile accesso ai mercati e ai clienti. Il commerciante inoltre decide l’ammontare della commissione da pagare per ogni vendita risultata da un visitatore inviato dall’affiliato. Un ulteriore vantaggio è che i banner sono efficaci per farsi pubblicità senza essere troppo fastidiosi per l’utente del sito.

Affiliato

L’affiliato deve capire quali programmi di affiliazione possono essere più convenienti per il proprio sito, in modo da massimizzare i profitti. Deve ovviamente valutare la commissione, il metodo di pagamento e la durata del contratto.  Inoltre deve intuire a quale tipo di merce potrebbero essere più interessati i suoi utenti, così da invogliarli a cliccare sul banner. Se ad esempio ha un pubblico formato maggiormente da casalinghe queste potrebbero apprezzare link a siti di prodotti per bambini. Nella scelta l’affiliato spesso viene aiutato dal commerciante, che gli propone best-seller e promozioni in linea con il loro sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *