Come creare un piano di risparmio efficace

Benvenuto sul blog di LearningUp! Qui troverai tanti consigli su come risparmiare qualche euro sulla base della mia esperienza personale.

Come creare un piano di risparmio efficace

Vorresti avere pieno controllo delle tue finanze e mettere da parte qualche risparmio? Bene, sappi che questo obiettivo richiede molta motivazione e costanza.

Per prima cosa ti consiglio di monitorare ogni mese il tuo bilancio, annotando spese ed entrate e osservando dove è necessario apportare dei cambiamenti.

Potresti scoprire ad esempio di avere un budget ma di non avere risparmi per le spese impreviste. Per ovviare a questo inconveniente esistono due modi, che eventualmente possono essere combinati:

  • Ridurre le spese
  • Aumentare le entrate

Come fare?

Per ridurre le spese è importante innanzitutto capire quali sono quelle essenziali e quali invece si possono tagliare e cominciare a ridurle in modo progressivo finché non arriverai all’importo che contribuirà al tuo risparmio.

Per aumentare le entrate invece esistono molti modi che puoi mettere in pratica, come ad esempio trovarti un secondo lavoro che ti faccia guadagnare di più. Controlla bene tutte le tue opzioni, potrai scoprire di avere delle risorse personali su cui investire che non conoscevi.

Obiettivi di risparmio – Il metodo SMART

Quanto vuoi risparmiare e perché? Stabilire dei chiari obiettivi di risparmio ti permetterà di avere un quadro più completo della tua situazione finanziaria e di essere più motivato.

Ti consiglio un metodo efficace per stabilire i tuoi obiettivi: si chiama SMART, ed è un acronimo che sta ad indicare che un obiettivo deve essere:

  • Specifico
  • Misurabile
  • Raggiungibile
  • Rilevante
  • si deve svolgere in un tot di Tempo

As esempio: “Risparmierò per 12 mesi €50 al mese per contribuire al mio fondo di assorbimento per la manutenzione dell’auto”.

Questo obiettivo è:

  • specifico, in quanto sappiamo dove andranno i soldi risparmiati;
  • misurabile, con un importo preciso (che è diverso dal dire “risparmierò un po’ ogni mese);
  • raggiungibile, perché non è una grossa somma (anche se questo va valutato in base al budget);
  • rilevante per le esigenze di proprietà dell’auto;
  • si svolge in un arco di tempo preciso.

Successo e responsabilità

Una volta stabiliti i tuoi obiettivi puoi cominciare a stendere il piano che ti consentirà di risparmiare e di raggiungere una pieno controllo delle tue finanze. Per controllarne l’andamento potresti anche disegnare un grafico dove andrai a evidenziare con un colore i progressi che avrai fatto.

Un’altra idea potrebbe essere infine di condividere con altri quanto stai facendo. Questo aumenterà il tuo senso di responsabilità e ti incentiverà ancora di più.

Quali sono i tuoi obiettivi di risparmio? Raccontaceli con un commento!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *