Come risparmiare sul lungo periodo

Benvenuto sul blog di LearningUp! Qui troverai tanti consigli su come risparmiare qualche euro sulla base della mia esperienza personale.

Come risparmiare sul lungo periodo

Ciao! Nell’articolo di oggi continueremo a parlare di risparmio e in particolare vorrei spiegarti come risparmiare sul lungo periodo. Questo, a differenza del risparmio quotidiano link e di quello mensile link è un po’ più difficile da attuare, poiché richiede non solo gesti concreti ma anche una vera e propria pianificazione.

Tuttavia non ti preoccupare, se seguirai i miei suggerimenti sono certo che riuscirai nell’impresa. Vediamo subito quindi quali strategie puoi mettere a punto per risparmiare sul lungo periodo.

1) Stabilisci obiettivi di risparmio

Decidere di risparmiare in generale va bene ma non ti darà la motivazione giusta per darti da fare. Cerca piuttosto di stabilire degli obiettivi precisi per cui vorresti mettere da parte dei soldi. Questi potrebbero essere:

  • Il tuo matrimonio
  • L’acquisto di un’auto nuova
  • Pensare alla tua prima casa

Qualunque sia lo scopo, cerca però di analizzare la tua situazione in modo oggettivo e di fare piani realistici, altrimenti sarai portato a rinunciare molto presto.

Potresti ad esempio decidere di mettere da parte in un anno 5000 euro per un fondo pensionistico individuale. Tieni sempre bene a mente questo obiettivo e pensa a delle strategie alla tua portata per raggiungerlo (tagli alle spese, un secondo lavoro…).

Se stai pensando di chiedere un prestito, ti consiglio di affidarti a piattaforme di social lending perché generalmente hanno tassi di interesse più bassi rispetto agli istituti di finanziamento tradizionali.

Un esempio può essere Bondora, un servizio online che permette a investitori (privati o aziende) di effettuare prestiti al consumo per gli scopi più disparati.

Per saperne di più: Bondora Go & Grow – La Recensione

2) Monitora la tua situazione finanziaria

Per indirizzare le tue finanze verso i tuoi obiettivi devi prima capire bene dove vanno realmente i tuoi soldi. Ti consiglio quindi di tenere traccia costantemente della tua situazione finanziaria, annotando ogni volta le entrate e le uscite e calcolando di volta in volta quanto ti è possibile risparmiare.

Controllare il tuo flusso di cassa mensile ti consentirà non solo di capire quanto denaro hai a disposizione una volta che hai sottratto le spese fisse o ricorrenti, ma anche di capire se ci sono degli sprechi e se devi fare delle modifiche nel modo in cui utilizzi i tuoi soldi.

 

3) Rifinanziamento del mutuo

Se hai acceso un mutuo per l’acquisto della casa o dell’auto, puoi chiedere all’istituto che te lo ha concesso di modificare alcuni termini del contratto come importo, tassi di interesse e spese di assicurazione, così da ottenere più liquidità.

Un mutuo solitamente dura parecchi anni e nel frattempo le banche possono cambiare le condizioni economiche per questo tipo di prodotto, rendendolo più o meno vantaggioso a seconda del periodo. 

Rifinanziare il tuo mutuo ti consente quindi di avere a disposizione più soldi e di poter risparmiare anche diverse centinaia di euro ogni mese. Naturalmente, prima di fare questo passo, è consigliabile controllare bene l’ammontare del tuo credito e delle spese, in modo da ottenere poi il massimo del risparmio.

Per saperne di più: 7 passi per massimizzare il risparmio dal rifinanziamento del mutuo

Qual è il tuo obiettivo di risparmio sul lungo periodo? Faccelo sapere con un commento!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *